Alberi e Sephiroth, iconografia

by Kabbalah Pratica
0 comment

Da sempre l’Albero delle Sephirot è simbolo principe della Kabbalah. Da generazioni di studiosi, iniziati, artisti e appassionati di ogni tipo sono catalizzati dalla suo simbolismo. Il suo fascino è potentissimo e attrae l’attenzione di ogni essere vivente che meditandolo, ammirandolo, meditandolo, riflette un qualcosa di noi col silenzio.

L’Albero è forse l’ archetipo che esercita uno stimolo fortissimo non solo sull’immaginario umano ma anche sulla sua coscienza. L’albero è un essere vivente che non si muove e che non può sfuggire al suo destino. Ci ricorda che il tempo della vita non dipende da noi e ci insegna che occorre apprendere qualcosa di più – nel corso del tempo che ci è dato – per dare senso alla vita.
Per questo motivo forse è la più efficae raffigurazione simbolica che esprime l’ideale “sentire sottile”. Il suo insegnamento può esser colto dalla mente. Tuttavia meditandolo sul piano spirituale e animico possiamo comprendere qualcosa di più sigificativo. Se poi lo proviamo ad “ascoltare” con tutti i sensi del corpo, forse ne cogliamo il valore vibrante della vita stessa.
E’ un insegnamento questo che la Kabbalah trasmette per aiutare a ritrovare la giusta risonanza nel cuore delle nostre cellule, e questo insegnamento avviene attraverso la voce.

Descrivere per iscritto in modo più preciso i significati più profondi dell’albero non è sufficiente, perchè la Kabbalah rimane una tradizione orale, che funziona perchè partecipa il corpo stesso nella produzione del suono della voce.

Share Button

Related Articles

Leave a Comment