Cosa significa Tikkun nella Kabbalah Pratica

by Kabbalah Pratica
0 comment
cosa significa tikkun

Cosa significa Tikkun. Scopri il significato nella Kabbalah Pratica.

Cos’è un Tikkun ? תיקון

Tikkun in ebraico significa “riparazione“. Riparare, ovvero un’azione di riequilibrio energetico.

Proviamo a capire meglio cosa significa “riparazione” con un semplice esempio. Come ci sentiamo di fronte ad una situazione percettiva confusa? O anche semplicemente di fronte al disordine visivo, ad immagini di degrado ambientale o comportamentale.  Suppongo che ognuno di noi percepisca una sorta di disagio.
Al contrario, situazioni armoniche relazionali, ambientali, sociali, generano pace interiore e leggerezza d’animo.
Succede così anche a voi?

Tikkun. Scopri la definizione sul Glossario.

 

Tikkun.  Riparazione energetica.

L’obiettivo di riparazione ovvero riequilibrio energetico è affascinante, ma come funziona?  Come sappiamo il nostro corpo è composto da molecole, elementi che cooperano nella struttura fisica dell’intero “sistema“.  La perfetta collaborazione e sintonia di tutti gli elementi fa che il sistema si presenti come un’unità. Meraviglioso, vero?

Tale fusione armonica viene applicata ad ogni cosa, sul piano fisico naturalmente, ma anche sul soggettivo, animico e sensoriale.  E’ la bellezza di quando ci sentiamo un tutt’uno connesso con l’ambiente circostante.

Cosa significa Tikkun nella Kabbalah Pratica

Nella tradizione cabalistica, esistono più livelli di coscienza, tra questi quello mentale, emozionale, spirituale, fisico.
Tali livelli sono connessi l’un l’altro e generano ciò che siamo nella sua completezza, ovvero vita.

Le nostre azioni pratiche sono il riflesso del valore spirituale originario – ovvero dell’intenzione. Quella scintilla che anima l’avvio – l’incipit e a cascata influisce sul pensiero, l’emozione e dunque l’azione stessa. Ciò che dunque siamo e viviamo a livello fisico ed animico  è il frutto dello stato di connessione tra i vari livelli di coscienza.

Nella Kabbalah Pratica il Tikkun è dunque un tipo di lavoro di armonizzazione tra i vari livelli. Attraverso meditazioni, pratiche di movimenti ed espressioni vitali, si lavora per attivare processi di riequilibrio  – vedi anche Tikkun Olam.

Tikkun.  Esperienze di armonizzazione e riequilibrio interiore con l’antica tradizione kabbalista

 

Tikkun. Coltivare l’armonia

Quando vengono coltivate energie “negative” come rabbia, invidia, odio e paura verso la vita, percepiamo disarmonia verso noi stessi e il mondo che ci circonda. Talvolta siamo offuscati al punto che appare come se fosse il mondo intero ad essere causa del nostro disagio.

Nella Kabbalah Pratica si lavora per invertire questo processo e favorire una dimensione di vita più “luminosa” e positiva.  Attraverso chiavi antichissime, spesso di carattere analogico, si compiono pratiche per orientare la nostra energia al servizio della luce e per armonizzare i nostri livelli di coscienza.  E quando questo avviene, ci sentiamo in armonia. 

Durante un’esperienza di Tikkùn si ha dapprima la sensazione che ciò che si vive sia solo il prodotto delle voci e dei movimenti delle persone, ma man mano che si sviluppa la celebrazione si comprende che esiste qualcosa di più.   (tratto da esperienza di Tikkun con la Kabbalah Pratica)

 

Percorsi esperienziali di Kabbalah Pratica

Contattaci ora. Felici di offrirti ogni informazione.

Condividi:

Related Articles

Lascia un commento