Gli Angeli e la Merkavah

by Kabbalah Pratica
0 comment
Angeli e Merkavah

La figura dell’Angelo e la Merkavah sono concetti distinti radicati nelle tradizioni ebraiche.

Gli angeli, spesso associati a visioni profetiche, circondano il divino e svolgono ruoli specifici nella gerarchia celeste. Essi possono agire come emissari divini, custodi, e guide attraverso dimensioni spirituali, ma anche come guide interiori. La loro funzione suprema emerge tuttavia nella tradizione della Merkavah, evidenziando una connessione significativa.
Il nome “merkavah” appare 44 volte nella Bibbia ebraica. Sebbene associato alla visione di Ezechiele, la parola non è esplicitamente scritta in Ezechiele 1. “Merkavah,” che significa “carro,” deriva dalla radice consonantica r-k-b, con il significato di “cavalcare,” riferendosi al carro-trono di Dio condotto dagli angeli chiamati Chayyot (in ebr.: חַיּוֹת, – “esseri viventi,” “creature”) menzionati in Ezechiele 1:4-26, noti anche come Chayot Hà Kodesh.
I Chayot ha Kodesh rappresentano il grado più elevato degli angeli nell’ebraismo, noti per la loro illuminazione e il sostegno al trono divino, oltre al mantenimento della Terra nella sua corretta posizione nello spazio. Essi guidano i mistici nei loro viaggi celesti e sono identificati come i “quattro esseri viventi” descritti da Ezechiele.
Questi angeli si manifestano insieme in un carro di fuoco, la Merkavah, emanando una luce potentissima. Nella Kabbalah, la loro funzione principale è collegare l’energia del Creatore con la creazione e gli esseri umani, portando equilibrio alle loro vite.
Nei rituali segreti della Merkabah, i Chayot trasportano l’energia creativa divina, consentendo agli iniziati di apprendere e avvicinarsi all’essenza divina. Essi somministrano prove spirituali a coloro che cercano di accedere alle dimensioni sottili, e superarle permette all’anima di progredire nel suo apprendimento. Sono i guardiani delle porte di accesso che separano dalle dimensioni del PaRDeS.
Con facce simili a umani, leoni, buoi e aquile, ogni Chayot ha quattro o sei ali. Essi rappresentano una forza spirituale impressionante, capace di trasportare gli iniziati dalla dimensione terrena a quella celeste in un’esplosione di luce e velocità, oltre la morte.

Angeli e Merkavah è lavoro di elevazione e di respiro che si compie all’interno dei percorsi di Kabbalah Pratica.

Condividi:

Related Articles

Lascia un commento