Sentire è conoscere

Sentire è Conoscere

L’interazione tra un suono e la forma era oggetto di studio di Pitagora, Leonardo da Vinci, Keplero e diviene con Ernst Chladni (musicista e fisico tedesco) tema di ricerca scientifica. La sua ricerca avveniva attraverso l’osservazione della forma che vari tipi di polveri (licopodio, farina o sabbie fini) disegnavano sulla superficie di membrane o lastre. Leggi tutto…

Share Button
Il Suono delle Lettere

Il Suono delle Lettere

La tradizione della Kabbalah si è quasi persa dentro le considerazioni accademiche. La ricerca e lo studio della Kabbalah, hanno alimentato nei secoli un profondo fascino sull’inconscio umano in tutta la civiltà occidentale. Tuttavia, quanti più studiosi e dotti discutevano intorno ai temi della tradizione originaria della Kabbalah, Leggi tutto…

Share Button
Il Terzo Occhio

Il Terzo Occhio

Quando oltre 4000 anni fa si raccontava che il Dio Horus volava sul Nilo, il suo occhio onniveggente e l’immagine del falco, non erano solo immagini divine e terrene. Più che simboli l’Udjat e il rapace, erano convivevano nella coscienza umana come un tutt’uno che ricordava quella nuova dimensione, dove la luce rappresenta la vita. Leggi tutto…

Share Button
L'Arca

L’Arca

Ipotizziamo un cambiamento epocale, cosa vorremmo portare con noi su una probabile arca? Cosa desideriamo salvare di questo mondo? Quali sono le scelte prioritarie che faremmo?

Stiamo vivendo un momento di cambiamento e di riassestamento dei valori, e la transizione in questi momenti ci unisce tutti. Leggi tutto…

Share Button
A cosa serve la Kabbalah

A cosa serve la Kabbalah

Nei miei seminari chiedono spesso… a cosa serve la Kabbalah?

Entrare in sintonia, in risonanza con l’essenza più profonda di se stessi, con quella degli altri e con ciò che ci circonda… è una risposta. Una, per iniziare.

E come avviene ciò?
– Ciò che serve nella Kabbalah non è la conoscenza, bensì il desiderio. Il desiderio supremo è quello della felicità. Il segreto della felicità è la connessione con il tutto. Quando il vivere è totale, è totale perché è un tutt’uno con la conoscenza del tutto. Leggi tutto…

Share Button

Para eu Parar de Me Doer (Versão: Carioca e Chandra)

Share Button